Energia per la vita. Sesta energita 2015

Mobilità sostenibile e valorizzazione del patrimonio industriale sono i temi che guideranno la sesta edizione di Energita, che avrà luogo domenica 14 giugno 2015. Da Verona a Paderno in autobus pullman con le nostre bici al seguito su un apposito rimorchio per poi pedalare lungo le piste ciclabili del parco Adda e poi  fino a Milano lungo la pista ciclabile l'antico Naviglio della Martesana, complessivamente in bici circa 50 km in pianura;  il pullman ci riprenderà nel tardo pomeriggio a Milano per riportarci a Verona
Sono invitati a partecipare universitari, soci FIAB e cittadini

Le opere per la gestione delle acque che lungo l’Adda vennero realizzate a partire dal Cinquecento con la collaborazione di Leonardo da Vinci e nell'Ottocento da ingegneri quali Paolo Milani ed Enrico Carli, che operarono successivamente a Verona, sono casi esemplari di infrastrutture ancora in opera, eccezionali vie navigabili, risorse energetiche e architetture di grande pregio storico e tecnico; canalizzazioni storiche e centrali idroelettriche sono simbolo di una ineguagliabile lungimiranza  del genio umano nell'impiegare il fluire dell'acqua, principale risorsa energetica del tempo, per migliorare la qualità della vita.
Con analoga attenzione e rispetto per l'ambiente dovremmo oggi gestire le nostre risorse valorizzando le fonti rinnovabili  per garantire disponibilità energetica anche alle future generazioni.
Durante la 6° edizione di Energita 2015, organizzata dalla Commissione sostenibilità di Ateneo assieme all'Associazione FIAB - Amici della Bicicletta di Verona, all’AIPAI -Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale e con la collaborazione di Pro Loco di Cornate d'Adda e CRESPI CULTURA - Associazione Culturale Villaggio Crespi,  percorreremo in bici un itinerario di circa 50  km, tra l'Adda e Milano, lungo l'argine del Naviglio Martesana, visitando centrali idroelettriche monumentali, manufatti idraulici storici ed  il villaggio operaio di Crespi d'Adda Patrimonio Unesco dell'Umanità.

Abbiamo scelto ancora una volta la  bicicletta, mezzo sostenibile per queste visite e ad impatto zero, per percepire le trasformazioni del territorio, dalla qualità ambientale del Parco Adda Nord, alla campagna milanese, un tempo area agricola di pregio ed ora punteggiata di  condomini e capannoni. Sarà l’occasione per porre a confronto la realtà lombarda con il sistema irriguo - elettrico veronese visitato lo scorso anno, raccogliendo spunti di riflessione sulle possibilità di valorizzazione e fruizione del patrimo analogo che attornia Verona.

Iscrizione entro il venerdì 5 giugno presso al sede degli Amici della Bicicletta in Piazza Santo Spirto 13 (ospedale militare) tel. 045.800.4443 www.amicidellabicicletta.it ; sede@amicidellabicicletta.it
Per ulteriori contatti marco.passigato@univr.it; www.sostenibilmente.it